PUERICULTRICE

Una Puericultrice è un’infermiera specializzata con esperienza nei reparti di Maternità, una Tata professionista o una Doula, esperta in cura dei neonati. La Puericultrice aiuta la madre, consigliandola prima del parto e affiancandola dal momento in cui lascia l’ospedale, durante il periodo più delicato della vita del neonato, fino a quando non sarà abituato a seguire una giusta routine di sonno/veglia con pasti regolari.

PUERICULTRICE

La Puericultrice offre un supporto prezioso, grazie alla sua esperienza e conoscenza dei bisogni del neonato, a partire dall’allattamento al seno e/o con latte artificiale, all’igiene, alla messa in routine e a tutti gli altri aspetti correlati. Una Puericultrice dorme insieme al neonato e si sveglia sempre per pulirlo e nutrirlo di notte e/o portarlo alla madre perché venga allattato al seno e poi riaddormentarlo, si occupa della sterilizzazione dei biberon, della pulizia dei vestitini e della culla, della sicurezza dell’ambiente circostante. In tal modo consente alla madre di dormire meglio, di recuperare le energie dopo il parto e di tornare al lavoro serena. Una Puericultrice è disponibile 24 ore su 24 (*), per 5 o 6 giorni a settimana.

(*) Importante: Rimane inteso che la Puericultrice deve comunque dormire almeno 5 ore al giorno durante i pisolini del neonato e/o in altri momenti in accordo con la madre. Deve avere il tempo per consumare i suoi pasti, circa mezz’ora l’uno e deve godere di minimo un giorno pieno di riposo a settimana. Ogni altro regime lavorativo è fortemente sconsigliato in quanto pericoloso per la salute della collaboratrice e vietato per legge.

Compenso

€ 1.000 minimo netti alla settimana più vitto e alloggio. La cifra varia in base alle ore richieste, alle mansioni richieste e al livello di esperienza e qualifiche dei candidati.

Per trovare una Puericultrice

Registrati come CLIENTE

Per trovare lavoro

REGISTRATI COME CANDIDATO